Buongiorno Palestina 56

Giovani Palestinesi d’Italia

Si costituiscono in Associazione, di cui attendono ancora il riconoscimento uifficiale, nel 2016. Si tratta di circa 150 giovani di seconda generazione palestinesi e italo-palestinesi che vivono studiano e lavorano in Italia. Il loro collettivo è apartitico e laico. Il loro obiettivo è portare e diffondere il messaggio, l’identità e la causa palestinese in Italia e nel Mondo. Come tutti i giovani, nei confronti delle generazioni precedenti, hanno delle divergenze su aspetti sociali o politici  ma  rimane un filo conduttore che li unisce al passato e dal quale nessuno di loro deroga: l’amore per la Palestina, la vicinanza ad un popolo che non ha quasi più terra e che è diventato il paradigma per tutto ciò che c’è di negativo nel mondo: apartheid, sopraffazione, non rispetto del diritto internazionale. La loro pagina su Facebook: https://www.facebook.com/giovanipalestinesi.italia 

La battaglia, al 78°giorno di digiuno totale, contro la detenzione «amministrativa» di Al Akhras e il logo dei GPI

Musica: “Somos Sur” dall’Album:Vengo di Shadia Mansour – Ana Tijoux –  “Palestina”: dall’album Geografia, Testo e musica di Lluís Llach –  “El Pueblo Unido” degli Inti Illimani. 

 

 

 

Slick Chick – Podcast del 07/03/2018

Slick Chick festeggia l’8 marzo parlando di… androginia e transgender.

Scaletta:

  1. Waterboys – A girl called Johnny
  2. Morrissey – Earth Is the Loneliest Planet
  3. Esquerita – Nobody Wants You (When You’re Down And Out)
  4. The Kinks – Lola
  5. The Velvet Underground – Candy Says
  6. Lou Reed – Walk On The Wild Side
  7. T-Rex – Life’s strange
  8. David Bowie – Sweet Head
  9. Sparks – Equator
  10. The Sweet – Blockbuster
  11. Rocky Horror Picture Show OST – Sweet Transvestite
  12. Dresden Dolls – Sex Changes
  13. Spitboy – You And Me And The Art Of Being A Woman
  14. Cockney Rebel – Sebastian