A Lorenzo, Orso, Tekosher, un anno dopo.

Era il 18 marzo 2019 quando la notizia della morte di Orso, Tekosher, rimbalzava da un telefono all’altro lasciandoci tutt* senza fiato, un pugno allo stomaco così forte che ancora oggi non riusciamo a parlare senza che la voce si spezzi. Lorenzo, amico, compagno, fratello, figlio, partigiano, partito da Rifredi per cercare la sua strada verso e per un mondo migliore, al fianco degli oppressi che non si arrendono, morto con il sorriso sulle labbra indicando una direzione a tutti noi.

“Anche quando tutto sembra perduto, e i mali che affliggono l’uomo e la terra sembrano insormontabili, cercate di trovare la forza, di infonderla nei vostri compagni.
È proprio nei momenti più bui che la vostra luce serve.
E ricordate sempre che ‘ogni tempesta comincia con una singola goccia’. Cercate di essere voi quella goccia.

Vi amo tutti spero farete tesoro di queste parole. Serkeftin!
Orso,
Tekoser,
Lorenzo”

Un ringraziamento particolare a chi ha contribuito a questo speciale inviandoci pensieri, testimonianze, ricordi, a tutt* le persone che hanno condiviso con noi le emozioni nel rivivere la memoria, un forte e caloroso abbraccio alla famiglia e naturalmente a Lorenzo, Orso, Tekosher, partigiano di Rifredi.

Sehid Tekosher

Quì tutti i contributi passati durante la diretta:

Alessandro Orsetti: Le parole di Orso poco prima di morire: Intervento dell’occupazione Corsica 81: Intervento di Davide Grasso, internazionalista: Intervento di Eddy Marcucci, internazionalista: Intervento della comunità kurda Toscana: Intervento di Gabar, internazionalista: Interventi di Jacopo Bindi, internazionalista: Poesia da un amico: Intervento di NUDM Firenze: Le parole di un amico: Intervento del coordinamento toscano per il Kurdistan: Intervento della Rete Jin: Ancora contributi da un amico:

Canzodi dedicate:

Simone Grippo – Heval Tekosher

Billie Holiday – Guilty

Efrin yeni şarkısı çok çok guzel

Koma Nergiza Botan Şervan Azadiye

Tîna Çiya

OneMic-Pioggia

QUI – Vasco Brondi – Le luci della centrale elettrica – TERRA

Pic by Irina Zovich

 

La radio al tempo del colera, diretta lunedì 16 marzo 2020

La radio al tempo del colera, diretta speciale di lunedì 16 Marzo 2020.

Temi trattati:

Lavoro e sanità: Intervista a una lavoratrice fiorentina.

Intervista ad un lavoratore del San Raffaele di Milano.

Intervista a Gavino Maciocco, esperto di prevenzione e salute pubblica.

Intervista ad un rider di Deliverance Project.

Le parole di due italiani residenti in Scozia.

Sorveglianza speciale:

Le parole di Paolo Pachino, ex combattente internazionalista in Kurdistan.

Le parole dell’avvocato Mirco Mazzali.

Stampa Rassegnata 072 24-30Giu.

 

In Questo Pillolo:                           – Area ex-Fiat di Novoli: “recupero” della ex-Centrale Termica. Si scrive “spazio pubblico” si legge Privato&Escludente                       – Gli Internazionalisti Combattenti in Rojava non sono socialmente pericolosi. Dall’ultimo saluto ad Orso alla sentenza del Tribunale di Torino con Erica di IAM (dal min. 20)                                           – “Noi vi dichiariamo colpevoli” : la campagna lanciata da ACAD in sostegno al caso Paolo Scaroni e la necessità di sovvertire l’impunità alle forze dell’ordine. Con Madda di Acad Firenze ( dal min. 27 )                                                                                                     – Pestato per Sciopero: A Prato sono le Botte la risposta padronale alle vertenze che si moltiplicano. C’è chi non piega la testa, se toccano un@ toccano tutt@. Con Sarah del SI Cobas ( dal min. 43 )