Uhuru – Puntata 105 – 05 06 20

Uhuru. Trasmissione 105. “Rockin’ Swahili Coast” storia e suoni dei generi musicali Taarab e muziki wa dansi.
Notizie su: la salvaguardia dei cammelli nel Sahara Occidentale,  il festival Sauti za Busara a Zanzibar e i contagi nelle miniere d’oro in Africa.
 
 

Nessuno deve rimanere indietro. Diretta del 27 Maggio 2020

Diretta completa.

Stefano Cecchi, USB su appalti pubblici e braccianti.

Alessandro Nannini, COBAS ATAF, trasporto pubblico.

Paola Sabatini, CUB su sanita` e RSA.

Simone, lavoratore Bekeart.

Flavio, COBAS scuola, 23 Maggio dal presidio “priorita` alla scuola”. Continue reading

Diretta speciale del 22 maggio – quasi fuori dal tempo del colera

Smarmello entropia, frequenze nocive, oggi a Frittole si ritorna nel Gran Pippone

Una puntata dedicata (quasi) interamente alla -etcì- SALUTE

Marina ci parla della salute come rapporto continuo e non come guarigione momentanea

Contributo da Radio Contado #17 – Minima Ruralia: estratto dall’intervista a Stefano Riccesi

Bepi legge “La medicina come religione” di Giorgio Agamben

Palmiro e Neverello leggono “Mostri e Fantasmi della pandemia” di Pietro Autorino del Collettivo Epidemia

La radio al tempo del colera, diretta 29 Aprile 2020

Diretta completa.

Asta a favore de* detenuti a Sollicciano ed al Gozzini, interventi di Alessandro Santoro ed Exit Enter.

Itervento di Alessandro Mereu, medico di base.

Intervento di Antonella Bundu, consigliera comunale Firenze.

Intervento di Paolo Sarti, consigliere regionale Toscana.

Stampa Rassegnata 104 13-19Apr

 

In questo “pillolo” :                        – w il 25 Aprile w la Resistenza: Anche in emergenza sanitaria piazze virtuali e passeggiate di quartiere per rendere omaggio ai partigiani di ieri e di oggi.

– Fase 2: Rossi vuole far tornare la Toscana a lavoro con una ordinanza che dovrebbe garantire la salute. Sulla distanza e la salute dei lavoratori Confindustria gioca picche.

– Regolamento Urbanistico a Firenze tra turistificazione e promesse di cambiamento. Un commento alle recenti dichiarazioni di Nardella con Antonio F. di Perunaltracittà (dal Min. 32.00 circa)

– Gabriele deve essere riassunto ! Gabriele racconta il  suo licenziamento dalla Coop ATI in appalto per Alia per aver denunciato la mancanza di sicurezza dei lavoratori della raccolta porta a porta in Mugello. ( dal min. 48.00 circa)

 

Braccianti in Italia: una sanatoria non basta!

Il settore agro-alimentare rischia di rimanere senza lavoratori per le raccolte estive, mettendo a repentaglio l’approvvigionamento della grande distribuzione che, ora più di prima, vede i fatturati lievitare. Intanto gli insediamenti informali del sud Italia rischiano di diventare dei veri e propri focolai per la diffusione di MERS.Cov-2 a causa di una situazione che da anni viene affrontata con la sola repressione ma non risolvibile con una semplice sanatoria che andrebbe a incidere solo su uno dei fattori di precarietà dei lavoratori migranti. Ne parliamo con Alessandro Verona, medico di INTERSOS che da due anni porta assistenza sanitaria nei ghetti di Puglia, Calabria e Lazio. Appelli per la regolarizzazione dei migranti in Italia:

– appello promosso dalla campagna “Ero straniero” 

appello promosso dalla campagna “Sono qui- Sanatoria subito”

vari appelli e documenti riguardanti gli emendamenti al decreto-legge Cura Italia includono anche la richiesta di regolarizzazione, ad es. il documento promosso da ASGI

 

Stampa Rassegnata 102 30Mar-5Apr

 

In questo “pillolo” :

7 Aprile ’79- 7 Aprile 2020: 41 anni fa il “processo all’Autonomia” 2 parole per ricordare.

– Nuovo Aeroporto: il 23 Marzo con uno studiato silenzio la Regione Toscana procede al primo atto per ricominciare l’iter autorizzativo bloccato dall’opposizione popolare e dalla giustizia amministrativa. Mentre la pandemia evidenzia i limiti fisici degli ecosistemi globali  e accende i riflettori sulla necessità di ridimensionare il trasporto aereo Toscana Aeroporti mette crescita e profitti avanti a tutto.

– GLS, TNT, SDA e molto altro: Tante vertenze da Firenze a Prato passando per Sesto e Calenzano. La “linea di classe” che attraversa la pandemia vede molti lavoratori e lavoratrici ancora esposti al contagio  sui posti di lavoro e altri a casa con molte incognite sul reddito. Chi sciopera e si astiene per proteggere la collettività e chi non chiude per non perdere guadagni. Con Sara del Si Cobas (dal min 36.00 circa).