Stampa Rassegnata 097 24Feb-1Mar

In questo “Pillolo”:                                                                                                                    – Aeroporto di Firenze: la sentenza del Consiglio di Stato ghiaccia i bollenti spiriti di chi ha spinto il progetto fin qui.

– “guerra sporca” a chi si ribella;  non è sempre Domenica… . Assolti gli arrestati illegittimi per il giorno della Liberazione 2018 e respinti dal Tar i Fogli di Via contro il Si Cobas di Prato. Ne parliamo con Franco di IAM (dal min. 27.00 circa)

– Gara per i bus in Toscana: una “guerra giudiziaria” tra squali che getta nel caos le aziende, i servizi, i lavoratori e gli utenti. Il commento di  Alessandro dei Cobas Ataf (dal min. 45 circa)

 

Notiziario anticlericale 9 Febbraio 2020

Notiziario anticlerica con rassegna stampa a cura del circolo culturale Giordano Bruno di Milano.

Segnala scandali, tragedie o curiosità anticlericali all’indirizzo postawombat@insiberia.net

Radio Contado #35

Radio Contado, in diretta da Frittole:

Contro ogni estrattivismo, convivialità in piazza

 

 

 

 

 

  • Intro e saluti
  • Saber is a Wulf – Life in a Glass House
  • Chiacchierata con Maria e Sara sulla festa di quartiere «E l’è Nova»
  • Saber is a Wulf – Life in a Glass House
  • Telefonata a Luca Manes di Re-common sul caso NIGERIA ENI OPL245
  • Galactic – You don’t Know
  • Commentone e chiacchierata con Maria e Sara su piazza Tasso
  • Naragonia – Alio
  • Telefonata a Niccolò di Mamme No Inc!
  • Malasorte e Mastaflow – Solo Musica nell’Aria
  • Cruciverba e La Grebana
  • Rassegna Eventi
  • Quarto Podere – Smoke on the Piana

Passaggi a Nord-Ovest – Puntata 58 – 10 06 19

Passaggi a Nord-Ovest. Puntata 58. Toponomastica resistente ! Via Reginaldo Giuliani è lunga quasi 4 chilometri, attraversa i popolari quartieri di Rifredi e Castello e a un terzo del suo percorso vi è il luogo dove furono trucidati 12 fiorentini dai nazi-fascisti in fuga.                        Ma Reginaldo Giuliani fu un attivo predicatore antisocialista, convinto fascista, cappellano delle Camicie Nere e un fervente sostenitore dei massacri effettuati dall’esercito coloniale italiano in Etiopia. Che ci fa una via con quel nome a Firenze ? Ne parliamo in questa puntata di Passaggi a Nord-Ovest.

Stampa Rassegnata 063 22-28Apr

 

In questo “pillolo“:                                                              – Ex-Fiat V.le Belfiore: Student Hotel fa 670 camere d’albergo e NESSUN social Housing.   La beffa dell’edilizia contrattata è sancita dal TAR.                        –  Dalla rivolta di Haymarket al caporalato digitale: il 1° Maggio dei Riders Fiorentini con Riccardo e Francesco del RUF (dal min. 25)                                                        – 25 Aprile: Contro la “Liberazione Elettorale” e la “fascisteria istituzionale”. Il clima nella cronaca locale e il corteo dell’Opposizione Sociale con Luca ed Elena  (dal min. 38)

 

Radio Contado #29

Radio Contado #29 in diretta da Frittole

Coltivare Resistenza e Memoria

 

  • Saluti e intro
  • Africa Unite – Il partigiano Johnny
  • Telefonata a Fabio di Genuino Clandestino Abruzzo
  • Il Teatro degli Orrori – Compagna Teresa
  • La Grebana pt.1 : lettura “La riunione dei Valligiani” e “La Banda Corbari” e chiacchiere
  • CSI – Linea Gotica
  • La Grebana pt.2 : autoproduzioni di Memoria
  • Ustmamò – I Ribelli della montagna
  • Telefonata con Dino il Contadino live from Legnaia
  • Murubutu – La collina dei pioppi
  • Milena illustratrice di memorie
  • Gang- festa d’aprile
  • Milena: la storia di Miriam Pellegrini
  • MCR- oltre il ponte
  • Chiamata con Mirko- Centro di Documentazione Popolare di Orvieto. Chiacchierata sulla delibera del Comune di Orvieto che nega gli spazi pubblici a associazioni neofasciste
  • Inti Illimani – El pueblo
  • Rassegna Eventi feat. Briccobaldo!
  • MCR – Bella Ciao

Senza Frontiere – Podcast 28 – 25 03 19

Senza Frontiere. Trasmissione 28. In questa puntata Leo, compagno del Cantiere Sociale K100, ci racconta del suo viaggio in Palestina, gli incontri con la gente del luogo, le organizzazioni popolari e la resistenza giornaliera all’occupazione israeliana. (Prima parte)