4° Festival di Letteratura Sociale, 16-19 maggio 2019

 

 

 

 

 

 

 

Il Wombat ha seguito passo passo anche la quarta edizione del Festival di Letteratura Sociale alla Polveriera Spazio Comune, e il ricco programma (https://lapolveriera.noblogs.org/post/2019/04/12/4-festival-di-letteratura-sociale-firenze-16-19-maggio-2019/) è tutto archiviato nella tana.

Ecco le registrazioni degli incontri della PRIMA GIORNATA
Le piscine terminali (Edikit, 2017) di Enrico Gabrielli

L‘educazione incidentale (Elèuthera, 2018) di Colin Ward, col curatore Francesco Codello e Ateneo Libertario Firenze

La buona educazione degli oppressi. Piccola storia del decoro (Alegre, 2019) di Wolf Bukowski, con SET-Sud Europa di fronte alla Turistificazione

Consenso. Roba da froci? radio-presentazione a cura di sQUEERt parade

Le registrazioni dalla SECONDA GIORNATA:
– Se il mondo torna uomo. Le donne e la regressione in Europa (Alegre, 2018) con la curatrice Lidia Cirillo e Non Una Di Meno Firenze

– Lo sguardo dello Stato (Eleuthera 2018) di James Scott con il traduttore Stafano Boni e Ateneo Libertario Firenze

– Piccola città. Una storia comune di eroina (Laterza, 2018) di Vanessa Roghi  con Francesco Quatraro (Effequ)

On the way to Magadan (Anarchist Black Cross Belarus, 2014) di Ihar Alinevich e Colurs of the parallel world (Anarchist Black Cross Belarus 2017) di Mikola Dziadok

– Presentazione Boy Erased – vite cancellate (Edizioni Black Coffee, Firenze 2018) di Garrard Conley con interventi di Edoardo Rialti e Silvia Costantino.

– Reading/Presentazione di Contrabbando di upupe di Ewa Chrusciel a cura di Affluenti.

Registrazioni della TERZA GIORNATA:
Gli scarabocchi di Maicol&Mirko – ARGH (BAO publishing, 2018) di Maicol&Mirko

I fratelli Michelangelo (Mondadori, 2019) di Vanni Santoni, con Edoardo Rialti

– NARRATIVA WORKING CLASS: The Cut – Il taglio (66thand2nd, 2019) di Anthony Cartwright con Alberto Prunetti

– Tavola Rotonda “Lo stato della Critica Letteraria” con Francesca Matteoni, Raffaello Palumbo Mosca, Edoardo Rialti, Gianluigi Simonetti, introduce e coordina Vanni Santoni.

Registrazioni della QUARTA GIORNATA:
Il giorno della nutria (Tunué, 2019) di Andrea Zandomeneghi con Edoardo Rialti

– NARRATIVA WORKING CLASS: Ruggine, meccanica e libertà (Alegre 2018) di Valerio Monteventi e Figlia di una vestaglia blu (Alegre 2019) di Simona Baldanzi con Alberto Prunetti.

Ricette di confine. Il cibo narrato dalla Palestina occupata (Effequ, 2018) di Silvia De Marco
– Radio-conversazione con Felice Accame

– Reading/monologo Bobby Sands. Un’utopia irlandese di Riccardo Michelucci

 

Wombat a tutt*

 

 

 

 

Radio Contado #28

 

In diretta da Frittole!

 

 

 

 

LAVOR-ATTORI in AUTOGESTIONE!!!!!

  • Saluti e introduzione
  • Contributi Rimaflow parte 1
  • Le Braghe Corte-King ofthe fools
  • Contributi Rimaflow parte 2 e telefonata a Pietro della Rimaflow (appunto)
  • Giuliano Palma and the Bluebeaters-Se ne dicon di Parole
  • Mulo and the Pippos: Genuino Clandestino a Fumetti
  • Luciano Ligaligabove-Una vita da mediano (disco richiesta…)
  • Radio teatro con Teatro Contadino Libertario: Recinzioni
  • All’interno: Adriano Celentano-un albero di 30 piani, Mannarino-la frontiera, Claudio Lolli-ho visto anche zingari felici,José Pinto de Lima – So a Luta Faz Valer
  • Rassegna eventi e saluti finali
  • Pendulum- Voodoo People

Radio Contado #26

Radio Contado, in diretta da Frittole:

Ribollita primaverile!!111!!!1

    • Sigla iniziale
    • Introduzione: saluti bentornati e benvenuti
    • Las Odio – Lo quero todo
    • Telefonata a Enrico sul caso Omero
    • Roberta Sa – A vizinha do lado
    • Il viaggio del Mulo
    • Musica tradizionale basca
    • Arrosako zolan
    • Saluti da Camicia: le manifestazioni del 30 marzo

Continue reading

Fuoco alle Polveri #56

Image result for we want the airwaves

Cinquantaseiesima puntata di Fuoco alle Polveri. Per andare un po’ più sullo specifico:

Interviste con compagne e compagni di Non Una di Meno e BDS Italia, aggiornamenti dal corteo per Idy Diene ed estratti dalla due giorni sulle onde medie dello scorso fine settimana accompagnati da un “classico” del rock.