Buongiorno Palestina 49

Buongiorno Palestina !

Come abbiamo annunciato già mercoledi scorso alla ripresa delle trasmissioni, ogni puntata d’ora in poi verrà dedicata ad un argomento specifico.
L’argomento della puntata viene preceduto sempre da una breve selezione stampa mentre una rassegna stampa e un notiziario più ampi saranno fatti una volta al mese e costituiranno in tale occasione il contenuto di una intera trasmissione.
In questa 49° puntata vi proponiamo la recensione di cinque libri, di cui quattro a cura di Marisa che sono: di Susan Abulhawa,Contro un mondo senza amore“, il suo ultimo libro uscito quest’anno per Feltrinelli e “Ogni mattina a Jenin” del 2011.
di Ghassan KanafaniUomini sotto il sole” del 1963 e “Ritorno ad Haifa” uscito nel 1969 in arabo e nel 1991 in Italia. Barbara ha tradotto e recensito il libro di Salman Abu Sitta: “La mappa del mio ritorno” uscito  a luglio di quest’anno per le Edizioni Q.


 

 

 

 

Ricordiamo che su Fuori Binario, mensile a distribuzione manuale, vi sarà anche questo mese una pagina dedicata ai palestinesi. Con questo gesto Fuori Binario, giornale degli ultimi, tende una mano ai palestinesi, ultimi del nostro mondo, vilipesi, espropriati dei loro beni, della memoria e della loro umanità.

Questi i brani musicali, integrali, che hanno accompagnato in brevi stacchi musicali, la trasmissione di oggi (oltre la sigla): Mohamed Assaf: Ya Halali Ya Mali Dyarna – Rashid Taha: Ya Rayah,Tu che parti Nakba: colonna sonora e voci dal film/documentario (regia di Monica Maurer)

Buongiorno Palestina 46

Buongiorno Palestina !

Monica Maurer: una regista militante.
Il Fondo Monica Maurer custodito dall’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico (AAMOD) raccoglie sia film finiti, sia sequenze non montate della produzione cinematografica della regista tedesca Monica Maurer, prevalentemente inerenti la rivoluzione palestinese in Libano e Palestina negli anni compresi tra il 1977 e il 1987. Monica Maurer è membro del consiglio di amministrazione di AAMOD, nonché curatrice di numerosi festival ed eventi cinematografici in giro per il mondo. In collaborazione con l’Istituto di Cinema Palestinese, la documentarista Monica Maurer ha realizzato diversi film che raccontano le sofisticate infrastrutture ed istituzioni sociali, sanitarie, produttive e culturali dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP) nei campi profughi in Libano, le invasioni israeliane del 1978 e del 1982, la vita sotto occupazione militare israeliana in Cisgiordania dal 1967, la lotta per la terra e la nascita della Prima Intifada. Tra il 1977 e il 1982 ha realizzato numerosi film – come autore, regista e produttore – in collaborazione con il Palestinian Cinema Institution e l’Informazione Dipartimento della Repubblica Popolare Cinese (Palestine Red Crescent Society) Tra quelli: “Palestine Red Crescent” , “The Fifth War” , “Born out of Death” (1981),”War Lab”, “Ascolta!”, “Palestine in Flames”. Negli ultimi anni, si è dedicata, con il contributo di Emily Jacir, a digitalizzare circa 33 bobine del documentario “Tell Al Zaatar” che risale agli anni ’70. Progetto di Monica Maurer e dei suoi collaboratori registi e archivisti è la realizzazione di un Archivio Nazionale  del Cinema  Palestinese, progetto che la regista vorrebbe veder realizzato sopratutto per le nuove generazioni che non conoscono questa parte importante della storia della Palestina, perchè, come lei dice, non c’è futuro senza memoria.

Musica: Musica e parole del poeta Tawfik Zayad dal film: NAKBA – regia di Monica Maurer – فيروز Fayrūz, Li Beirut – Musica e parole dal film تل الزعتر Tall Al Zaatar (La collina del Timo) dei registi Mustafa Abu Ali e Jean Chamoun – Dalida-Lebnan  لبنان Mozart Requiem Dies Irae -Choeur de l’Orchestre de Paris-Orchestre Prométhée-Pierre-Michel Durand-Cathédrale de Chartres 2006.

Film: NAKBA, regia di Monica Maurer : https://www.aamod.it/2020/05/13/nakba-72/

Archivio AAMOD:  https://www.aamod.it/