Buongiorno Palestina 48

 

 

 

 

 

                                               PALESTINE NEWS 1

I titoli di questa lunga Rassegna stampa e notiziario di fine agosto:

  • Peggiorano le condizioni di salute dei quattro palestinesi  che hanno attuato lo sciopero della fame contro la detenzione amministrativa
  • Israele usa i droni per causare distruzioni a Gaza
  • Riyadh frena sull’accordo di normalizzazione con Israele
  • Israele reprime la Cultura Palestinese
  • Vittoria in tribunale per i tre di Humboldt
  • Annessione della Cisgiordania e “Accordo di Abramo”
  • Archivio di Stato di Israele: come Israele nasconde il suo passato
  • In-Giustizia” israeliana: l’assassinio di palestinesi si cancella ai servizi sociali
  • Bottini di guerra: trafugate dal Mossad le “Corone di Damasco” e preziosi manoscritti islamici.
  • Israele: porte chiuse ai “convertiti” all’ebraismo
  • “Rifiutai l’offerta di pace di Olmert”: Abu Mazen si racconta
  • Qualche luce in Germania sulle accuse di antisemitismo
  • Pacchi esplosivi israeliani a Kafr Kaddum e Nablus
  • Gaza sotto bombardamenti israeliani per il 24° giorno consecutivo, con elettricità a singhiozzo e mancanza di acqua, combatte anche contro il Covid-19.

Le nostre fonti: Amicizia Italo-Palestinese, Assopacepalestina, Infopal, Bocche Scucite, PCHR(Centro Palestinese per i Diritti Umani), il Manifesto, Haaretz, Nena News,Invicta Palestina, Palestina Cultura è Libertà, The Electronic Intifada, Israele Net.

Musica: Bint El Shalabia: Fairuz Tribute – Milagro Acustico: Madinati Noto-Adnan Joubran: La danse de la veve – Feiruz: Li Beirut

 

Buongiorno Palestina 39

  • Buongiorno Palestina !
    In prima pagina : le raccomandazioni del nostro nuovo Presidente del Consiglio per affrontare il ritorno alla normalità, dopo la pandemia.
    Recensione di libri a cura di Marisa

Il maestro di Gaza” di Ramy Balawy e Alessandra Ravizza  ed. Aut: una scrittura di grande umanità che Alessandra ha saputo raccogliere in queste pagine dalla testimonianza di Ramy e dei suoi alunni. Il racconto ci trascina dentro la vita e la sensibilità dei ragazzi gazawi e ci mostra come ordinarie e quotidiane faccende, come andare a scuola, possano essere influenzate  dall’occupazione militare israeliana e dalla guerra, che tutto stravolge e distrugge.
 50 ANNI DOPO 1967-2017 I territori palestinesi occupati e il fallimento della soluzione dei due stati di Chiara Cruciati e Michele Giorgio. Alegre Ed. L’occasione è il cinquantesimo anno dalla “Guerra dei sei giorni” del 1967r. 223 pagine suddivise in 9 capitoli, il primo dei quali affronta la “Guerra dei sei giorni” e l’occupazione militare. Passando poi per la Nakba, l’Intifada, gli accordi di Oslo fino all’ultimo dal titolo “La comunità internazionale e il mantenimento dello status quo”.

Musica oltre la sigla: Coro dei bambini siriani (UNICEF) -Yasmina Ramia _ Oum Khalthoum – امل حياتي_ Aleph Live at Olympia – PALESTINIAN DABKE.