Buongiorno Palestina 51

Osservatorio Giovani

Oggi abbiamo ai nostri microfoni Giulia Terrosi, una giovane laureata in Scienze Politiche intervistata da Anna di Giusto (Assopacepalestina-Fi), che ci racconta la sua esperienza di lavoro con CDCD, una ONG che opera in Palestina.
Giulia ha al suo attivo un discreto courriculum formativo e di stage in svariati paesi a cominciare dal Libano, dove ha sviluppato la sua tesi in Relazioni Internazionali. Dopo un Master nel 2012 per l’ISPI (Istituto di Studi Internazionali) lavora come Project Analyst per  “The Center for Democracy and Community Development (CDCD) che opera a Gerusalemme-Est in progetti finanziati dall’Unione Europea e mirati a programmi di pace e sviluppo. Costretta ad andarsene dalla Palestina dopo soli cinque mesi, nel 2014 lavora in Kosovo come Assistant Project Manager e collabora al progetto: “Women Together for the empowerment“, primo Centro Antiviolenza per le donne.  Nello stesso anno è co-fondatrice della divulgazione di “Un Altro Genere di Rispetto”,  postato su Facebook, WordPress e Instagram. Nel 2015 è Coordinatrice di gruppi volontari di Emergency Onlus e dal 2018 lavora a Firenze per l’Università Internazionale Lorenzo de’ Medici impegnata sempre su tematiche contro gli stereotipi di genere, discriminazioni e violenze verso le donne, diritti umani.

Musica:
Marcel Rami e Bashar Khalifa: “Lo specchio della Luna“-  Marcel Khalifa: “Ommi” – Kadim Al Saher : “Bereed Beirut” – Dalida: “Lebanon

 

 

 

Buongiorno Palestina 48

 

 

 

 

 

                                               PALESTINE NEWS 1

I titoli di questa lunga Rassegna stampa e notiziario di fine agosto:

  • Peggiorano le condizioni di salute dei quattro palestinesi  che hanno attuato lo sciopero della fame contro la detenzione amministrativa
  • Israele usa i droni per causare distruzioni a Gaza
  • Riyadh frena sull’accordo di normalizzazione con Israele
  • Israele reprime la Cultura Palestinese
  • Vittoria in tribunale per i tre di Humboldt
  • Annessione della Cisgiordania e “Accordo di Abramo”
  • Archivio di Stato di Israele: come Israele nasconde il suo passato
  • In-Giustizia” israeliana: l’assassinio di palestinesi si cancella ai servizi sociali
  • Bottini di guerra: trafugate dal Mossad le “Corone di Damasco” e preziosi manoscritti islamici.
  • Israele: porte chiuse ai “convertiti” all’ebraismo
  • “Rifiutai l’offerta di pace di Olmert”: Abu Mazen si racconta
  • Qualche luce in Germania sulle accuse di antisemitismo
  • Pacchi esplosivi israeliani a Kafr Kaddum e Nablus
  • Gaza sotto bombardamenti israeliani per il 24° giorno consecutivo, con elettricità a singhiozzo e mancanza di acqua, combatte anche contro il Covid-19.

Le nostre fonti: Amicizia Italo-Palestinese, Assopacepalestina, Infopal, Bocche Scucite, PCHR(Centro Palestinese per i Diritti Umani), il Manifesto, Haaretz, Nena News,Invicta Palestina, Palestina Cultura è Libertà, The Electronic Intifada, Israele Net.

Musica: Bint El Shalabia: Fairuz Tribute – Milagro Acustico: Madinati Noto-Adnan Joubran: La danse de la veve – Feiruz: Li Beirut

 

Buongiorno Palestina 46

Buongiorno Palestina !

Monica Maurer: una regista militante.
Il Fondo Monica Maurer custodito dall’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico (AAMOD) raccoglie sia film finiti, sia sequenze non montate della produzione cinematografica della regista tedesca Monica Maurer, prevalentemente inerenti la rivoluzione palestinese in Libano e Palestina negli anni compresi tra il 1977 e il 1987. Monica Maurer è membro del consiglio di amministrazione di AAMOD, nonché curatrice di numerosi festival ed eventi cinematografici in giro per il mondo. In collaborazione con l’Istituto di Cinema Palestinese, la documentarista Monica Maurer ha realizzato diversi film che raccontano le sofisticate infrastrutture ed istituzioni sociali, sanitarie, produttive e culturali dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP) nei campi profughi in Libano, le invasioni israeliane del 1978 e del 1982, la vita sotto occupazione militare israeliana in Cisgiordania dal 1967, la lotta per la terra e la nascita della Prima Intifada. Tra il 1977 e il 1982 ha realizzato numerosi film – come autore, regista e produttore – in collaborazione con il Palestinian Cinema Institution e l’Informazione Dipartimento della Repubblica Popolare Cinese (Palestine Red Crescent Society) Tra quelli: “Palestine Red Crescent” , “The Fifth War” , “Born out of Death” (1981),”War Lab”, “Ascolta!”, “Palestine in Flames”. Negli ultimi anni, si è dedicata, con il contributo di Emily Jacir, a digitalizzare circa 33 bobine del documentario “Tell Al Zaatar” che risale agli anni ’70. Progetto di Monica Maurer e dei suoi collaboratori registi e archivisti è la realizzazione di un Archivio Nazionale  del Cinema  Palestinese, progetto che la regista vorrebbe veder realizzato sopratutto per le nuove generazioni che non conoscono questa parte importante della storia della Palestina, perchè, come lei dice, non c’è futuro senza memoria.

Musica: Musica e parole del poeta Tawfik Zayad dal film: NAKBA – regia di Monica Maurer – فيروز Fayrūz, Li Beirut – Musica e parole dal film تل الزعتر Tall Al Zaatar (La collina del Timo) dei registi Mustafa Abu Ali e Jean Chamoun – Dalida-Lebnan  لبنان Mozart Requiem Dies Irae -Choeur de l’Orchestre de Paris-Orchestre Prométhée-Pierre-Michel Durand-Cathédrale de Chartres 2006.

Film: NAKBA, regia di Monica Maurer : https://www.aamod.it/2020/05/13/nakba-72/

Archivio AAMOD:  https://www.aamod.it/ 

 

 

La traPunta #9

Eventi in città 20/12 – 27/1 da lapunta.org

  • Beni comuni, tra beni privati e beni pubblici: ne parliamo con Roberto, del Forun beni comuni Firenze.
  • Collegamento con Pippo Guarnieri per aggiornamento sulla lotta NO Muos.
  • Aggiornamento sulla questione in Iraq e in Libano nel silenzio dei mass media.