Buongiorno Palestina 54

PALESTINE NEWS 2 

Alcuni titoli di questa lunga Rassegna Stampa:

 

 

 

dalla Palestina 

  • Storie di ordinaria violenza
  • I vivai di Qalquilya
  • IED:Improvised Esplosive Device all’ingresso di Kufr Qaddum
  • Gli israeliani impediscono ai musulmani l’accesso ai luoghi sacri
  • La mia detenzione amministrativa: Imad Barghouthi scrive dalla prigione
  • Il blocco a Gaza compie quattordici anni ed è illegale come sempre
  • Lo sradicamento degli alberi di ulivi dei bulldozer israeliani
  • Dopo 15 anni, Fatah e Hamas si accordano per le elezioni palestinesi
  • La destra israeliana sta cancellando l’arabo da Gerusalemme, un cartello stradale alla volta
  • Gli accaparramenti israeliani di terre impediscono ai palestinesi di accedere ai santuari musulmani (maqam) in Cisgiordania, che cadono in rovina o vengono deliberatamente distrutti.

da Israele

  • La costruzione della strada 935 danneggia gravemente le proprità palestinesi
  • La normalizzazione di Israele potrebbe portare alla divisione della moschea di Al-Aqsa(AAIP)
  • Assassini come eroi
  • Eugenetica e pulizia etnica: i valori che uniscono gli Stati Uniti e Israele
  • Dopo le pressioni a favore di Israele The Lancet censura una lettera sulla situazione sanitaria a Gaza

dall’Italia

 Internazionale

  • oltre 450 organizzazioni in tutto il mondo chiedono all’ONU un’inchiesta sull’apartheid israeliana
  • Portare finalmente di fronte alla giustizia i criminali di guerra israeliani?
  • Siria: le vittime di raid Israeliani  non interessano a nessuno
  • Sondaggio elezioni americane: da che parte pende la bilancia ?
  • Facebook censura i palestinesi
  • Libano: “L’estinzione del Libano” su Cultura è Libertà

 

Musica:  Marcel Khalifa e parole di Mahmud Darwish: “Io sono Giuseppe” Video con sottotitoli in italiano: https://www.youtube.com/watch?v=dcQGfVotzDQ – “Comando il tuo nome”أمر باسمك  – Salif Keita – “M’Bemba”.

Buongiorno Palestina 50

LA SITUAZIONE DELLE ONG IN  PALESTINA:

Intervista a Gianni Toma, responsabile Medio Oriente presso COSPE ONLUS (Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti).
Il COSPE è un’associazione privata, laica e senza scopo di lucro. Nasce nel 1983 e muove i primi passi in Africa, lavorando sull’antirazzismo, nelle scuole e con le associazioni di immigrati. Oggi il COSPE opera in 25 Paesi del mondo con circa 70 progetti.  Gianni Toma lavora nel settore della Cooperazione Internazionale dal 2000. E’ stato addetto stampa COSPE dal 2001 al 2006 e ha al suo attivo diverse pubblicazioni sui temi della cooperazione internazionale, dell’intercultura, dei diritti umani e delle libertà di espressione.
La Scuola COSPE nasce nel 2004 con l’obiettivo di proporre percorsi formativi che preparino a una carriera nella Cooperazione Internazionale ed il Non Profit. Oggi la Scuola ha il riconoscimento della Regione Toscana. Informazioni e approfondimenti sul sito: https://www.cospe.org/

Musica: Zade Dirani: “I nostri cuori battono ancora” Unicef 2017 – I Muvrini: “Ma soer musulmane” Album Luciole 2017 .

 

Buongiorno Palestina 49

Buongiorno Palestina !

Come abbiamo annunciato già mercoledi scorso alla ripresa delle trasmissioni, ogni puntata d’ora in poi verrà dedicata ad un argomento specifico.
L’argomento della puntata viene preceduto sempre da una breve selezione stampa mentre una rassegna stampa e un notiziario più ampi saranno fatti una volta al mese e costituiranno in tale occasione il contenuto di una intera trasmissione.
In questa 49° puntata vi proponiamo la recensione di cinque libri, di cui quattro a cura di Marisa che sono: di Susan Abulhawa,Contro un mondo senza amore“, il suo ultimo libro uscito quest’anno per Feltrinelli e “Ogni mattina a Jenin” del 2011.
di Ghassan KanafaniUomini sotto il sole” del 1963 e “Ritorno ad Haifa” uscito nel 1969 in arabo e nel 1991 in Italia. Barbara ha tradotto e recensito il libro di Salman Abu Sitta: “La mappa del mio ritorno” uscito  a luglio di quest’anno per le Edizioni Q.


 

 

 

 

Ricordiamo che su Fuori Binario, mensile a distribuzione manuale, vi sarà anche questo mese una pagina dedicata ai palestinesi. Con questo gesto Fuori Binario, giornale degli ultimi, tende una mano ai palestinesi, ultimi del nostro mondo, vilipesi, espropriati dei loro beni, della memoria e della loro umanità.

Questi i brani musicali, integrali, che hanno accompagnato in brevi stacchi musicali, la trasmissione di oggi (oltre la sigla): Mohamed Assaf: Ya Halali Ya Mali Dyarna – Rashid Taha: Ya Rayah,Tu che parti Nakba: colonna sonora e voci dal film/documentario (regia di Monica Maurer)

Buongiorno Palestina 48

 

 

 

 

 

                                               PALESTINE NEWS 1

I titoli di questa lunga Rassegna stampa e notiziario di fine agosto:

  • Peggiorano le condizioni di salute dei quattro palestinesi  che hanno attuato lo sciopero della fame contro la detenzione amministrativa
  • Israele usa i droni per causare distruzioni a Gaza
  • Riyadh frena sull’accordo di normalizzazione con Israele
  • Israele reprime la Cultura Palestinese
  • Vittoria in tribunale per i tre di Humboldt
  • Annessione della Cisgiordania e “Accordo di Abramo”
  • Archivio di Stato di Israele: come Israele nasconde il suo passato
  • In-Giustizia” israeliana: l’assassinio di palestinesi si cancella ai servizi sociali
  • Bottini di guerra: trafugate dal Mossad le “Corone di Damasco” e preziosi manoscritti islamici.
  • Israele: porte chiuse ai “convertiti” all’ebraismo
  • “Rifiutai l’offerta di pace di Olmert”: Abu Mazen si racconta
  • Qualche luce in Germania sulle accuse di antisemitismo
  • Pacchi esplosivi israeliani a Kafr Kaddum e Nablus
  • Gaza sotto bombardamenti israeliani per il 24° giorno consecutivo, con elettricità a singhiozzo e mancanza di acqua, combatte anche contro il Covid-19.

Le nostre fonti: Amicizia Italo-Palestinese, Assopacepalestina, Infopal, Bocche Scucite, PCHR(Centro Palestinese per i Diritti Umani), il Manifesto, Haaretz, Nena News,Invicta Palestina, Palestina Cultura è Libertà, The Electronic Intifada, Israele Net.

Musica: Bint El Shalabia: Fairuz Tribute – Milagro Acustico: Madinati Noto-Adnan Joubran: La danse de la veve – Feiruz: Li Beirut

 

Buongiorno Palestina 39

  • Buongiorno Palestina !
    In prima pagina : le raccomandazioni del nostro nuovo Presidente del Consiglio per affrontare il ritorno alla normalità, dopo la pandemia.
    Recensione di libri a cura di Marisa

Il maestro di Gaza” di Ramy Balawy e Alessandra Ravizza  ed. Aut: una scrittura di grande umanità che Alessandra ha saputo raccogliere in queste pagine dalla testimonianza di Ramy e dei suoi alunni. Il racconto ci trascina dentro la vita e la sensibilità dei ragazzi gazawi e ci mostra come ordinarie e quotidiane faccende, come andare a scuola, possano essere influenzate  dall’occupazione militare israeliana e dalla guerra, che tutto stravolge e distrugge.
 50 ANNI DOPO 1967-2017 I territori palestinesi occupati e il fallimento della soluzione dei due stati di Chiara Cruciati e Michele Giorgio. Alegre Ed. L’occasione è il cinquantesimo anno dalla “Guerra dei sei giorni” del 1967r. 223 pagine suddivise in 9 capitoli, il primo dei quali affronta la “Guerra dei sei giorni” e l’occupazione militare. Passando poi per la Nakba, l’Intifada, gli accordi di Oslo fino all’ultimo dal titolo “La comunità internazionale e il mantenimento dello status quo”.

Musica oltre la sigla: Coro dei bambini siriani (UNICEF) -Yasmina Ramia _ Oum Khalthoum – امل حياتي_ Aleph Live at Olympia – PALESTINIAN DABKE.

 

 

 

Buongiorno Palestina 38

Buongiorno Palestina !
Restiamo Umani 
Conversazione con Egidia Beretta, madre di Vittorio Arrigoni, che ha dato la sua vita per la causa palestinese.
Siamo nei giorni dell’anniversario dell’ uccisione di Vik, avvenuta a Gaza nell’aprile 2011. Molti di noi ne hanno letto gli articoli che lui inviava da Gaza sul Manifesto. Alla fine di ogni articolo il motto di Vik era sempre lo stesso: “Restiamo Umani“. Da nove anni, dalla scomparsa di suo figlio Egidia partecipa a moltissimi incontri dove è chiamata a parlare della vita di Vittorio, delle sue esperienze, sopratutto in Palestina. Ricordi dolorosi e domande a cui essa non si sottrae mai, ma che ogni volta la lasciano svuotata come lei stessa scrive nella prefazione del suo libro: “Il viaggio di Vittorio” edito da Baldini&Castoldi nel 2012. L’ultimo libro scritto su Vittorio invece  è “Vittorio Arrigoni, ritratto di un utopista” di Anna Maria Selini, Castelvecchi Ed.  2019. In formato digitale c’è: “Il mare di Gaza: Il Manifesto per Vittorio Arrigoni“: raccoglie 12 articoli di Vik pubblicati nel 2010-2011 e il racconto del sequestro che portò all’omicidio di Vittorio con il lutto mondiale che ne scaturì.
Su la Fondazione Vittorio Arrigoni trovate notizie in: http://www.fondazionevikutopia.org/

Musica (sigla esclusa): Charbel Rouhana and the Beirut Oriental Ensemble – بنت الشلبية – Cheb Hasni – Baïda mon amour ­ – موطني Mawtini The Original Masterpiece

 

 

 

 

 

Il 25 Aprile ricorderemo Vittorio insieme a:  Amicizia Italo-Palestinese, AssopacePalestina, Comunità Palestinese in Italia, Giovani Palestinesi in Italia, Società civile per la Palestina, Rete Romana di Solidarietà, Cultura è Libertà,  Amici della Mezzaluna Rossa  e tanti, tanti  altri …in questo modo:
Alle ore 15 in Italia e alle ore 16 in Palestina ci ritroveremo insieme esponendo sui terrazzi le bandiere della Pace, Palestinese, quella Italiana e suoneremo e canteremo Bella Ciao e Mawtinii (موطني)

Puntata 19-4-20

Oggi puntata ricca su Radio Wombat – fino a che non è caduto il server!
Abbiamo seguito i fatti di Torino a partire dai fermi di corso Giulio Cesare. Ma anche: canoe, droni, grigliate, carceri, applicativi, hacklab, preti, esorcismi, Gaza, sgomberi, 25 aprile e tanto altro!
Abbiamo parlato della campagna di RiseUp4Rojava contro la sorveglianza speciale a Eddi, abbiamo iniziato a presentare il libro “La natura dell’economia” (DeriveApprodi) con le curatrici Sara Pierallini e Federica Tomasello, fino a che non è caduto irrimediabilmente lo streaming: ma recupereremo alla grande domenica prossima!

Buongiorno Palestina 31

Buongiorno Palestina !

Consiglio Comunale di Firenze del 20/02/2020:

Pres: Milani Luca.  Interventi dei consiglieri: Dardano Mimma – Cocollini Emanuele – Bianchi Donata – Palagi Dmitrij – Moro Bundu Antonella – Cellai Jacopo – Draghi Alessandro – Bussolin Federico – Albanese Benedetta –
APPROVA la risoluzione 2019/00848 “Contro le politiche delle annessioni in Palestina” con voto a favore di Sinistra Progetto Comune, Lista Nardella, Partito Democratico, Fratelli d’Italia.
RESPINGE l’ODG.2020/00140 “Riconoscere Gerusalemme quale capitale indivisa dello Stato di Israele” presentata dalla Lega e votata anche da Forza Italia.

Video integrale: https://www.youtube.com/watch?v=ireuuHpfXII