Fuoco alle Polveri estate

Ascoltatrici, ascoltatori, vogliamo essere sinceri: la tana del Wombat è un forno già da un pezzo e, essendo noi animali coperti da una fitta coltre di setole, abbiamo l’impellenza di migrare verso lidi più freschi dove poterci rigenerare, rinfrescare e schiarire bene le idee. Andiamo in vacanza insomma!

L’appuntamento è per settembre, cercheremo di tornare più carichi che mai! In questi due mesi andranno in replica le migliori puntate della stagione appena terminata con l’aggiunta (forse) di qualche sorpresina qua e là .Rimanete dunque sintonizzati sul Radio Wombat e buona estate!

PS: E’ stata una stagione bellissima, grazie a tutte e tutti!

Fuoco alle Polveri #67

 

 

 

 

 

 

La consueta esplosione del lunedì di Fuoco alle Polveri.
In questa puntata abbiamo parlato con un compagno basco riguardo ETA e situazione basca/spagnola attuale (e passata). E’ tornato il discoGrippo alla scoperta dei testi e delle sonorità sudamericane di Jorge Drexler. Dulcis in fundo abbiamo parlato del grande appuntamento di questa settimana negli spazi sociali fiorentini con Inchiostri Ribelli e festeggiato a modo nostro le recenti ottime notizie sul fronte no-inceneritore. Che dire se non WombatWombat?
(entro breve aggiorneremo con la scaletta)

Fuoco alle Polveri #64

Salve Wombats,
eccoci con la 64 di Fuoco alle Polveri più carichi che mai.
In questa puntata abbiamo avuto non una, non due ma ben tre interviste!
Abbiamo fatto una chiacchierata coi compagni catalani/baschi che avevamo già visto in settimana in Polveriera in occasione della proiezione del documentario “1-O” sul referendum dello scorso ottobre in Catalogna.
Ci siamo poi spostati sulla legge Basaglia (che in questi giorni compie 40 anni), sulla situazione della sanità mentale italiana e del festival “Storie Interdette” (prossimo venturo) con le compagne del collettivo di Medicina Codice Rosso e dei Chille della Balanza, da molto tempo attivi sull’argomento.
Infine abbiamo avuto un collegamento telefonico con il nostro amico Gambetta che ci ha dato qualche anticipazione sul libro “Datacrazia: politica, cultura algoritmica e conflitti al tempo dei big data”, che presenterà al Festival della Letteratura Sociale in Polveriera ormai alle porte.
Due ore belle piene, insomma…che aspettate? Premete play!

Fuoco alle Polveri #62

 

In questa puntata lunga e interessante chiaccherata onair sulla storia e le motivazioni della rete Genuino Clandestino e Mondeggi – Fattoria senza padroni. A seguire notizie da Firenze e dal confine Italia/Francia. Torna MUSICHETTE BUFFE con la prima parte della Storia Della ZAD di Notre dame des Landes. Finale con il botto insieme a MALDONADO, folle rubrica sullo sport più turbocapitalista di sempre.

 

Scaletta:

Fuoco alle Polveri #61

Eccoci con la n°61 di Fuoco alle Polveri.
Cosa dovete aspettarvi? Dituttounpo’!
Questo lunedì abbiamo parlato del festival “FAME” con contributo audio da una chiacchierata con Angelo Milano, del festival di Letteratura Sociale ormai alle porte in Polveriera, ci siamo fatti spezzare o’ core restando sempre in punta di pedale e abbiamo perfino fatto un giretto in motocicletta con Yuri! Che aspettate? Premete play!

 

 

 

 

 

– Don’t bogart that Joint – Country Joe & The Fish
– contributo sul festival “FAME” con Angelo Milano
– Atchafalaya – Snarky Puppy
– Chiacchiere pre-festival di Letteratura Sociale e introduzione di “Hevalen” di Davide Grasso
– O’ core a piezz’ – incredibili voci femminili
– Nardellino & company sempre sul pezzo: sicurezza, educazione e immigrazione
– In punta di pedale – Mobike 2.0: il ritorno, Foodorahiahiahi (Torino) e prima assemblea nazionale dei “riders” sfruttati (Bologna)
– L’urlo dei quasiBalcani – Motorbike Yuri

Fuoco alle Polveri #59

 

 

 

 

 

 

 

Puntata densa di contenuti come la settimana appena passata (anche quella in corso si prospetta fitta di impegni, non perdetevi la rassegna eventi!).
Eccoci con la n°59 di Fuoco alle Polveri in cui si torna a parlare di Siria con contributi dalla tre giorni Da Firenze ad Afrin svoltasi alla facoltà di Architettura e delle questioni calde che hanno riguardato gli spazi occupati fiorentini nell’ultima settimana.

Fuoco alle Polveri #58

Nuova puntata di Fuoco alle Polveri, come ogni lunedì da 58 settimane. Oggi parliamo di Afrin con i contributi di Radio Onda d’Urto, di biciclette, di nuovi cantautori italiani e del corteo di sabato in difesa degli spazi occupati, sempre più sotto attacco.

 

 

Scaletta:

. Tom Waits – Ice Cream Man

. Aggiornamenti da Afrin

. Bombino – Azamane Tiliade 

. Altri contributi su Afrin da Radio Onda d’Urto

.Tame Impala –  Feels like we only go backwards

. In punta di pedali – La bici ribelle

. Officine Pan – Gianni va veloce

. Disco Grippo – Giovanni Truppi – Il mondo è come te lo metti in testa

. Gazebo Penguins – E’ finito il caffè

Fuoco alle Polveri #57

In questa puntata diversi collegamenti in diretta con i compagni al presidio sotto alla sede Rai fiorentina, chiamato dal Coordinamento Kurdo Toscano. Intervista in studio ad un rappresentante del progetto TheGroundTour sul viaggiare consapevole e sostenibile. Non mancano le rubriche: torna O Core a Pezzi e l’Urlo dei Balcani. Qualche “pezzaccio” e siamo sempre sul pezzo (eh?).

Defend Afrin!

Scaletta:

  1. INTERVISTA: TheGroundTour, Gruppo di Ricerca e Viaggio con base a Vienna
  2. Primo estratto di Narrazioni dai Balcani (theGroundTour)
  3. Gorillaz – El manana
  4. Aggiornamenti dal presidio di Firenze contro l’occupazione e il genocidio in atto ad Afrin in Siria.
  5. Tinariwen –  Sastanaqquam
  6. RUBRICA: Urlo dei Balcani: vi siete accorti che i vostri orologi elettronici sono in ritardo?
  7. David O’Dowda – Keep your Head
  8. COLLEGAMENTO IN DIRETTA: dal presidio con un rappresentante della Comunità Kurda Toscana
  9. RUBRICA: O Core a Pezzi:
  10. AGGIORNAMENTO dal presidio con prossimi appuntamenti a difesa di Afrin.
  11. Saluti