Buongiorno Palestina 54

PALESTINE NEWS 2 

Alcuni titoli di questa lunga Rassegna Stampa:

 

 

 

dalla Palestina 

  • Storie di ordinaria violenza
  • I vivai di Qalquilya
  • IED:Improvised Esplosive Device all’ingresso di Kufr Qaddum
  • Gli israeliani impediscono ai musulmani l’accesso ai luoghi sacri
  • La mia detenzione amministrativa: Imad Barghouthi scrive dalla prigione
  • Il blocco a Gaza compie quattordici anni ed è illegale come sempre
  • Lo sradicamento degli alberi di ulivi dei bulldozer israeliani
  • Dopo 15 anni, Fatah e Hamas si accordano per le elezioni palestinesi
  • La destra israeliana sta cancellando l’arabo da Gerusalemme, un cartello stradale alla volta
  • Gli accaparramenti israeliani di terre impediscono ai palestinesi di accedere ai santuari musulmani (maqam) in Cisgiordania, che cadono in rovina o vengono deliberatamente distrutti.

da Israele

  • La costruzione della strada 935 danneggia gravemente le proprità palestinesi
  • La normalizzazione di Israele potrebbe portare alla divisione della moschea di Al-Aqsa(AAIP)
  • Assassini come eroi
  • Eugenetica e pulizia etnica: i valori che uniscono gli Stati Uniti e Israele
  • Dopo le pressioni a favore di Israele The Lancet censura una lettera sulla situazione sanitaria a Gaza

dall’Italia

 Internazionale

  • oltre 450 organizzazioni in tutto il mondo chiedono all’ONU un’inchiesta sull’apartheid israeliana
  • Portare finalmente di fronte alla giustizia i criminali di guerra israeliani?
  • Siria: le vittime di raid Israeliani  non interessano a nessuno
  • Sondaggio elezioni americane: da che parte pende la bilancia ?
  • Facebook censura i palestinesi
  • Libano: “L’estinzione del Libano” su Cultura è Libertà

 

Musica:  Marcel Khalifa e parole di Mahmud Darwish: “Io sono Giuseppe” Video con sottotitoli in italiano: https://www.youtube.com/watch?v=dcQGfVotzDQ – “Comando il tuo nome”أمر باسمك  – Salif Keita – “M’Bemba”.

Buongiorno Palestina 52

Firenze per la Palestina 

Incontro di mercoledi 23/9 presso il CPA di Firenze SUD con l’intento di dare corpo al termine “Firenze per la Palestina”, termine che è stato adottato nel passato in più di una occasione. All’incontro hanno partecipato: AssopacePalestina Firenze, Associazione di Amicizia Italo-Palestinese Onlus, Cpa Firenze-Sud, Cantiere Camilo Cienfuegos di Campi Bisenzio, Comunità Palestinese di Firenze.
La riunione si è conclusa con le decisioni di condividere e diffondere l’appello a più di 450 organizzazioni mondiali della società civile all’Assemblea Generale ONU per una indagine internazionale sul regime di apartheid di Israele, promuovere iniziative perchè gli enti locali approvino ordini del giorno/mozioni a sostegno del popolo palestinesi all’interno delle proprie assemblee elettive, organizzare iniziative divulgative e informative con i collettivi universitari e condividere le informazioni sulle iniziative in programma in modo da creare un calendario condiviso che eviti sovrapposizioni. Preparare una piattaforma su cui convocare un’assemblea cittadina per riflettere insieme e rilanciare la solidarietà con il popolo palestinese.

Dal 1 al 4 ottobre a Roma si svolgerà “Falastin“:  Festival della Palestina. Questo il link alla manifestazione: https://www.falastinfestival.com/

 

 

 

 

 

Musica: Ibrāhīm Tūqān e Muhammad Fulayfil : Mawtini (La mia Casa) – Tawfic Ziad,  Ahmad Kaabour, DARG Team: Onadekom (Ti chiamo) – Ilana Weaver: The Emperor’s Clothes (Detroit, San Francisco, Palestine).