Buongiorno Palestina 56

Giovani Palestinesi d’Italia

Si costituiscono in Associazione, di cui attendono ancora il riconoscimento uifficiale, nel 2016. Si tratta di circa 150 giovani di seconda generazione palestinesi e italo-palestinesi che vivono studiano e lavorano in Italia. Il loro collettivo è apartitico e laico. Il loro obiettivo è portare e diffondere il messaggio, l’identità e la causa palestinese in Italia e nel Mondo. Come tutti i giovani, nei confronti delle generazioni precedenti, hanno delle divergenze su aspetti sociali o politici  ma  rimane un filo conduttore che li unisce al passato e dal quale nessuno di loro deroga: l’amore per la Palestina, la vicinanza ad un popolo che non ha quasi più terra e che è diventato il paradigma per tutto ciò che c’è di negativo nel mondo: apartheid, sopraffazione, non rispetto del diritto internazionale. La loro pagina su Facebook: https://www.facebook.com/giovanipalestinesi.italia 

La battaglia, al 78°giorno di digiuno totale, contro la detenzione «amministrativa» di Al Akhras e il logo dei GPI

Musica: “Somos Sur” dall’Album:Vengo di Shadia Mansour – Ana Tijoux –  “Palestina”: dall’album Geografia, Testo e musica di Lluís Llach –  “El Pueblo Unido” degli Inti Illimani. 

 

 

 

Uhuru – Puntata 113 – 16 10 20

Uhuru. Trasmissione 113. Una selezione di brani tratti da album rilasciati nel 2020.
Notizie su: Iniziative contro la violenza sulle donne in Africa, manifestazioni contro la violenza poliziesca in Nigeria, proteste contro il saccheggio del mare da parte delle multinazionali in Senegal

Scaletta

  • Africa Negra – Mino Bô Bé Quacueda

  • Les Amazones D’Afrique – Amazones Power

  • Sibusile Xaba – Uyahlupha

  • Tamikrest – As Sastnan Hidjan

  • Siti Muharam – Mashozi Ya Huba

  • Milégé – Kankutwale

Buongiorno Palestina 51

Osservatorio Giovani

Oggi abbiamo ai nostri microfoni Giulia Terrosi, una giovane laureata in Scienze Politiche intervistata da Anna di Giusto (Assopacepalestina-Fi), che ci racconta la sua esperienza di lavoro con CDCD, una ONG che opera in Palestina.
Giulia ha al suo attivo un discreto courriculum formativo e di stage in svariati paesi a cominciare dal Libano, dove ha sviluppato la sua tesi in Relazioni Internazionali. Dopo un Master nel 2012 per l’ISPI (Istituto di Studi Internazionali) lavora come Project Analyst per  “The Center for Democracy and Community Development (CDCD) che opera a Gerusalemme-Est in progetti finanziati dall’Unione Europea e mirati a programmi di pace e sviluppo. Costretta ad andarsene dalla Palestina dopo soli cinque mesi, nel 2014 lavora in Kosovo come Assistant Project Manager e collabora al progetto: “Women Together for the empowerment“, primo Centro Antiviolenza per le donne.  Nello stesso anno è co-fondatrice della divulgazione di “Un Altro Genere di Rispetto”,  postato su Facebook, WordPress e Instagram. Nel 2015 è Coordinatrice di gruppi volontari di Emergency Onlus e dal 2018 lavora a Firenze per l’Università Internazionale Lorenzo de’ Medici impegnata sempre su tematiche contro gli stereotipi di genere, discriminazioni e violenze verso le donne, diritti umani.

Musica:
Marcel Rami e Bashar Khalifa: “Lo specchio della Luna“-  Marcel Khalifa: “Ommi” – Kadim Al Saher : “Bereed Beirut” – Dalida: “Lebanon

 

 

 

Buongiorno Palestina 50

LA SITUAZIONE DELLE ONG IN  PALESTINA:

Intervista a Gianni Toma, responsabile Medio Oriente presso COSPE ONLUS (Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi Emergenti).
Il COSPE è un’associazione privata, laica e senza scopo di lucro. Nasce nel 1983 e muove i primi passi in Africa, lavorando sull’antirazzismo, nelle scuole e con le associazioni di immigrati. Oggi il COSPE opera in 25 Paesi del mondo con circa 70 progetti.  Gianni Toma lavora nel settore della Cooperazione Internazionale dal 2000. E’ stato addetto stampa COSPE dal 2001 al 2006 e ha al suo attivo diverse pubblicazioni sui temi della cooperazione internazionale, dell’intercultura, dei diritti umani e delle libertà di espressione.
La Scuola COSPE nasce nel 2004 con l’obiettivo di proporre percorsi formativi che preparino a una carriera nella Cooperazione Internazionale ed il Non Profit. Oggi la Scuola ha il riconoscimento della Regione Toscana. Informazioni e approfondimenti sul sito: https://www.cospe.org/

Musica: Zade Dirani: “I nostri cuori battono ancora” Unicef 2017 – I Muvrini: “Ma soer musulmane” Album Luciole 2017 .

 

Notiziario anticlericale del 21 Giugno 2020

Quando l'Inquisizione romana salvava le streghe dal rogo - AltrastoriaNotiziario anticlericale a cura del CIrcolo Culturale Giordano Bruno di Milano.

Buongiorno Palestina 33

 

 

 

 

 

 

     Buongiorno Palestina ! 

  • Rassegna stampa della settimana
  • Gaza: “assassinare bambini per divertimento”
  • “Quarantadue ginocchia in un giorno a Gaza”: parlano i cecchini israeliani

https://www.openpetition.de/petition/online/obiezione-contro-limposizione-di-norme-linguistiche-alle-universita

Notiziario anticlericale 9 Febbraio 2020

Notiziario anticlerica con rassegna stampa a cura del circolo culturale Giordano Bruno di Milano.

Segnala scandali, tragedie o curiosità anticlericali all’indirizzo postawombat@insiberia.net

Radio Contado #20

In diretta da Frittole:

Streghe, Contadine e Custodi della Rivolta

 

 

 

 

 

  • Introduzione e Saluti
  • Los Fabulosos Cadillac – Siguiendo la Luna
  • L’autoanalisi di Camicia: Chiacchierata sui femminismi,con Annalisa De Luca, strega e femminista della Tenda Rossa del Valdarno
  • Goran Bregovich – Mesecina
  • Minima Ruralia,parte 1: le civiltà matrilineari in Occidente
  • La Sposa – Giuni Russo e le Carmelitane Scalze
  • Minima Ruralia parte 2
  • Vinicio Capossela – Signora Luna
  • Bibliografia consigliata da Annalisa
  • Telefonata a Dino il Contadino direttamente dal campo
  • Marcels – Blue Moon
  • Agriquizz con Annalisa: le donne e i cicli lunari
  • Alanis Morrissette – Sister Blister
  • Rassegna Eventi
  • Dalit-Amanecer, Mystical Vibes
  • Fuorionda