Buongiorno Palestina 58

PALESTINE NEWS 3

Riepilogo delle  notizie più rilevanti pubblicate nell’ultimo mese e che riguardano la Palestina sia a livello   palestinese che israeliano, italiano, europeo e infine internazionale.

 

Notizie tra cui:

  • Raccolta delle olive e pandemìa con violenze squadristiche e demolizioni
  • Niente visto a chi si occupa di diritti umani
  • Boicottare Israele è un diritto
  • Crescente disagio ebraico

https://www.facebook.com/stop.the.wall.campaign/live/

Musica: “Il mio nome è Palestina“, Garth Hewitt –  “Passanti tra parole fugaci”  Mahmoud Darwish in Orientalismi sonori progetto a cura di Ass: Cultura è Libertà – “Il Teatro Degli OrroriRefusenikgli  Afterhours dall’album/progetto: Il paese è reale.

Stampa Rassegnata 101 23-29Mar

 

In questo “pillolo”:                     – Inceneritore di Firenze: ancora una sentenza contro il progetto! Mentre aumentano gli studi che correlano Inquinamento Atmosferico e diffusione virale un altro passo indietro per la lobby degli inceneritoristi.

– Alla GKN di Campi licenziamenti a fabbrica chiusa. Dopo la lotta dei lavoratori per restare a casa arrivano le speculazioni aziendali. Le preoccupazioni sul costo della crisi con Dario e Barba del Collettivo di Fabbrica (dal Min. 12.00 circa)

– La Scuola ai tempi del Coronavirus. Tra  voglia di sopravvivere alla quarantena, rischi di controllo digitale e nuove forme di autoritarismo.  Il punto di vista dei Cobas della Scuola con Flavio (dal min. 25.00 circa)