Buongiorno Palestina 46

Buongiorno Palestina !

Monica Maurer: una regista militante.
Il Fondo Monica Maurer custodito dall’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico (AAMOD) raccoglie sia film finiti, sia sequenze non montate della produzione cinematografica della regista tedesca Monica Maurer, prevalentemente inerenti la rivoluzione palestinese in Libano e Palestina negli anni compresi tra il 1977 e il 1987. Monica Maurer è membro del consiglio di amministrazione di AAMOD, nonché curatrice di numerosi festival ed eventi cinematografici in giro per il mondo. In collaborazione con l’Istituto di Cinema Palestinese, la documentarista Monica Maurer ha realizzato diversi film che raccontano le sofisticate infrastrutture ed istituzioni sociali, sanitarie, produttive e culturali dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP) nei campi profughi in Libano, le invasioni israeliane del 1978 e del 1982, la vita sotto occupazione militare israeliana in Cisgiordania dal 1967, la lotta per la terra e la nascita della Prima Intifada. Tra il 1977 e il 1982 ha realizzato numerosi film – come autore, regista e produttore – in collaborazione con il Palestinian Cinema Institution e l’Informazione Dipartimento della Repubblica Popolare Cinese (Palestine Red Crescent Society) Tra quelli: “Palestine Red Crescent” , “The Fifth War” , “Born out of Death” (1981),”War Lab”, “Ascolta!”, “Palestine in Flames”. Negli ultimi anni, si è dedicata, con il contributo di Emily Jacir, a digitalizzare circa 33 bobine del documentario “Tell Al Zaatar” che risale agli anni ’70. Progetto di Monica Maurer e dei suoi collaboratori registi e archivisti è la realizzazione di un Archivio Nazionale  del Cinema  Palestinese, progetto che la regista vorrebbe veder realizzato sopratutto per le nuove generazioni che non conoscono questa parte importante della storia della Palestina, perchè, come lei dice, non c’è futuro senza memoria.

Musica: Musica e parole del poeta Tawfik Zayad dal film: NAKBA – regia di Monica Maurer – فيروز Fayrūz, Li Beirut – Musica e parole dal film تل الزعتر Tall Al Zaatar (La collina del Timo) dei registi Mustafa Abu Ali e Jean Chamoun – Dalida-Lebnan  لبنان Mozart Requiem Dies Irae -Choeur de l’Orchestre de Paris-Orchestre Prométhée-Pierre-Michel Durand-Cathédrale de Chartres 2006.

Film: NAKBA, regia di Monica Maurer : https://www.aamod.it/2020/05/13/nakba-72/

Archivio AAMOD:  https://www.aamod.it/ 

 

 

Speciale Wombat: “El Cadenazo” delle radio libere del Latino America

Urca Urca, siamo tra le 12 radio libere comunitarie nell’ottavo cadenazo (staffetta radiofonica) di pdcast.Un’ora a radio, per raccontare gli sviluppi del covid.Contributi dal  Messico, Cile, Bolivia, Spagna, Grecia, Cile, Panama, Honduras…

IN SPAGNOLO! NO SOTTOTITOLI

Buon ascolto!

**#ESCUCHA Octavo Cadenazo de radios libres y comunitarias #SaludParaTodxs
Escucha las realidades de otras geografias ante la pandemia sanitaria que vivimos.
Más de 12 horas de transmisión para romper el aislamiento, para no callar nuestros sentires y pensares en medio de una crisis sanitaria global.

ESCUCHALO POR: espora.org:8000/saludparatodxs.mp3**

10 AM ESTADO ESPAÑOL El Pájaro Observador, Radio Argayo, 17:00 hora local.
11 AM CHIAPAS MEXICO: Palabras Sonoras, esparciendo voces compartiendo información. Boca de Polen-Frecuencia Libre
12 AM CONCEPCION WALLMAPU: Radio Agüita, wallmapu GMT-4
01 PM MADRID ESTADO ESPAÑOL Ágora Sol Radio – Madrid, estado español –
02 PM GRECIA(Grecia, 35 minutos)
03 PM HONDURAS: radios comunitarias del copinh.En vivo www.copinh.org
04 PM ITALIA Radio Wombat/ Florencia/Italia
05 PM COSTA RICA Radio 8 de Octubre/ Costa Rica
06 PM WALLMAPU CHILE: Radio Kvrruf , Ngülumapu, 19:00 hora local por radiokurruf.org
07 PM WALLMAPU CHILE: Radio La Zarzamora, 20:00 hora local
08 PM XOCHIMILCO MEXICO Axolote rAdio / Xochimilco / México
09 PM MEXICO: Radio Zapote. CDMX
10 PM PANAMA: Radio Temblor Internacional
11 PM. MEXICO: Noticias de abajo. Noticiero de medios libres

Buongiorno Palestina 08

Buongiorno Palestina !

In questa puntata Armando, ci parla dei viaggi che l’associazione Amicizia Italo-Palestinese organizza ogni anno. Sono viaggi di conoscenza per entrare fisicamente nella realtà della vita dei palestinesi: siano i campi profughi, sia l’occupazione dei coloni israeliani, siano le separazioni che la  costruzione del muro ha provocato                                                                                     nella società palestinese.
Oggi, 11 settembre  si ricorda anche l’11 settembre del 1973, data in cui avvenne il golpe di Pinochet che destituì e uccise Salvator Allende a Santiago del Cile e di come l’attentato alle “torri gemelle” di un altro 11 settembre, quello del  2011, abbia influenzato negativamente i media nel giudizio sui palestinesi.