Aperiwombat dal Castello – diretta finale con live music & much more

Tante emozioni in questa ultima diretta prima del silenzio estivo: al Castello, tra i cipressi della corte davanti ad un sole tramontante, le voci si sono mescolate agli abbracci e all’euforia di una storica diretta. Attraversando un buco nero spazio-temporale ci son venuti a trovare da Frittole il Reverendo, Palmiro e Bepi Manin, che hanno sfoggiato tutte le loro abilità musicali e foniche. Francesco Gherardi ci ha parlato di musica classica indiana con tanto di dimostrazioni con i tabla, percussioni indiane. Lady Liviet saluta la folla con la terza rubrica di Funambule, voci al femminile.

Non è mancata nemmeno l’ultima rubrica della Dani, che ci mancherà tanto.

Insomma, una diretta ricca di emozioni, buon ascolto e a settembre!

by la Dama, Gringo, Camicia, Pinguino e Vane

Diretta dal Castello 29 giugno 2020

Forse l’ultima diretta estiva dal Castello, con argomenti interessanti e scottanti:

Il viaggio ed il libro di Francesca Volpe, “La Toscana in Renault 4”;

L’approfondimento sui recenti avvenimenti in Val di Susa, con la ripartenza della macchina TAV. Ma il Movimento c’è.

 

Diretta dal Castello #3

 

 

 

 

 

 

Dal Castello continuiamo l’esplorazione delle realtà e collettivi di assistenza sociale nati in questi mesi. Oggi intervistiamo Isadora della Brigata Basaglia e Raja della Brigata Lena-Modotti, entrambe a Milano.

Proseguono le rubriche della mitica Dani e oggi inauguriamo un altro bello spazio: Funambule. Dirige Lady Liviet.

Buon ascolto!

Diretta Speciale 12 maggio 2020

Dal Castello incantato,tanti gli argomenti trattati quest’oggi, dalle realtà di movimento in lotta a Catania a singole iniziative nel bergamasco, per approdare in sella alle finte promesse di una Firenze più ciclabile. Ne abbiamo parlato con Anna, Dani e Jacopo.

Presentato in anteprima il primo album di Eva Marrone: Coniglietti Rosa

 

Puntata intera:

Radio Contado #61

In diretta dal castello

 

 

 

 

Ce la possiamo fare!!!

Letture tratte da “La macchina del vento” Wuming1
Intro e saluti
Ipocondria – Giancane feat. Rancore
Voci della comunità ai tempi del coronavirus: telefonata a Cristian
Le range Fellon – Deniele Sepe e Andrea Tartaglia
Info sulla sospensione del mercato in piazza Tasso
Voci della comunità ai tempi del coronavirus: telefonata a Daniele
Ederlezi – Ginevra Di Marco
Da Rosa Luxemburg a Maria Gimbuta – contributo dalla nostra Karmine
Depressione Caspica – CCCP
Diretta dal campo con Dino il Contadino
Nella mia ora di libertà – Fabrizio De Andrè

Passaggi a Nord-Ovest – Puntata 58 – 10 06 19

Passaggi a Nord-Ovest. Puntata 58. Toponomastica resistente ! Via Reginaldo Giuliani è lunga quasi 4 chilometri, attraversa i popolari quartieri di Rifredi e Castello e a un terzo del suo percorso vi è il luogo dove furono trucidati 12 fiorentini dai nazi-fascisti in fuga.                        Ma Reginaldo Giuliani fu un attivo predicatore antisocialista, convinto fascista, cappellano delle Camicie Nere e un fervente sostenitore dei massacri effettuati dall’esercito coloniale italiano in Etiopia. Che ci fa una via con quel nome a Firenze ? Ne parliamo in questa puntata di Passaggi a Nord-Ovest.