Stampa Rassegnata 120 28Set-4Ott

In questo “Pillolo” :          – Scuole: è finito il rodaggio e la situazione offre uno spaccato utile alla comprensione  dell’intero paese.            – Su Repubblica la storia di Olivia; uno dei tanti genitori che non si rassegnano !                  – al Copernico di Prato tra l’incudine di classi senza banco e il martello della DAD. Con Marta, per  raccontare la situazione  lo Sciopero (dal min. 24.00 circa)     – Un occhio al trasporto pubblico tra quel che non e’ stato fatto e quel che ci attende con la gara regionale. Con Ale dei Cobas Ataf dal min 35.00 circa.

– 9 Ottobre Sciopero Climatico: con Cosimo di Fridays For Future dal Min. 42.00  circa

– Libertà per Ocalan ! il 10 Ottobre all’SMS di Rifredi c’è “Fame di Libertà” con Nicco dal min 47.00 circa

– 11 Ottobre al Presidio No Inc No Aero per Decostruire il GreenWashing di Eni

 

Passaggi a Nord-Ovest – Puntata 57 – 20 05 19

Passaggi a Nord-Ovest. Puntata 57. Seconda parte dell’intervista a Maria, lavoratrice della Sanità a Careggi.Parliamo dei piccoli ospedali regionali, del Contratto Nazionale di Lavoro e della difficoltà di fruizione dei servizi da parte di utenti e familiari.      Gli orari di Passaggi a N-O sono:  Lun h 13.00, Mar 15.30, Mer 18.00 Ven 14.30

Passaggi a Nord-Ovest – Puntata 56 – 13 05 19

Passaggi a Nord-Ovest. Trasmissione 56. In questa puntata un’intervista a Maria, lavoratrice della Sanità all’Azienda Ospedaliera di Careggi. Con lei parliamo dei problemi derivanti dalle continue ristrutturazioni e che riguardano sia lavoratori e lavoratrici sia i/le pazienti.

Stampa Rassegnata 038 1-7Ott.

In questo pillolo:
– Obbligo Vaccinale: con l’Avvocatessa Chiara Mancini un aggiornamento sulla silenziosa e caparbia lotta per non essere discriminati ed espulsi dalle scuole fiorentine per l’infanzia.
– Sui giornali la “macchina del fango” contro genitori e famiglie è l’anticamera della criminalizzazione.
– Aeroporto: a che punto è la notte in vista della 2° Conferenza dei servizi.
– Didacta a Firenze ; di scuola parlano solo aziende, venditori ed event manager