Buongiorno Palestina 57

Mondo Giovani:

Giovani Palestinesi della diaspora in Italia  e altrove. 

In questa puntata i GPI, giovani di seconda generazione ci parlano dei loro rapporti con la Palestina, delle difficoltà di entrare nella loro terra, gli impedimenti, le attese e gli interrogatori snervanti degli israeliani alle dogane, dell’impossibilità di muoversi sul territorio e viaggiare come semplici turisti. Questi giovani ci parlano dei loro sentimenti, le prime emozioni nel visitare una terra di cui spesso hanno solo sentito parlare dai loro genitori e di come sono considerati dai loro connazionali quando vanno a trascorrere un periodo di vacanze o a trovare i loro parenti. Raccontano della diaspora palestinese, del diritto al ritorno, delle diversità dei diritti acquisiti dai rifugiati  negli anni in Giordania piuttosto che in Siria o in Libano.

Questo il link al commento di GPI sulla recente visita di Luigi di Maio a Tel Aviv: https://www.facebook.com/giovanipalestinesi.italia/videos/718925402041107

https://stopthewall.org/  

Facebook:https://www.facebook.com/stop.the.wall.campaign/posts/3400589793365553  

 

Musica: ‘Luces errantes‘ di Ismael Serrano, Concierto Solidario Madrid 2014 – Fadwa Turqan in “Felice nel suo grembo” omaggio ad Edward Said, Orientalismi sonori (https://www.youtube.com/watch?v=oMjAUpKYj2Y) – “Souris Palestine” di  Mennel Ibtissen. (https://www.youtube.com/watch?v=-r3jzil-f34)

Buongiorno Palestina 53

Suad Amiry al Giardino dei Ciliegi

Suad Amiry, architetta e scrittrice palestinese, autrice del best seller Storia di un abito inglese e di una mucca ebrea, ci parla della sua vita di figlia di rifugiati, studiosa ed infine fondatrice del Centro per la Conservazione dell’Architettura Storica Palestinese di Ramallah in Cisgiordania dove vive ed insegna all’università Bir Zeit. La sua presenza al Giardino dei Ciliegi di Firenze fa seguito alla sua partecipazione a Roma al Festival di Cultura palestinese: Falastin Festival che le concitate urla dei sionisti non solo di casa nostra – oltre ad Associazione Italia-Israele e Comunità Ebraica romana è stato mobilitato anche il Centro Wiesenthal di Los Angeles – non sono riuscite nel tentativo di impedire.

Film palestinesi al Middle East Now (6-10 ottobre):

  • venerdì 9 ottobre: SELFIE ZEIN di Amira Diab Palestina, 2019, 11’
  • sabato 10 :MARADONA’S LEG di Firas Khoury Palestina, Germania, 2019, 23’
  • Between Heaven and Earth di Najwa Najjar Palestina, Islanda, Lussemburgo, 2019, 95’
  • domenica 11:  Gaza Mon Amour di Tarzan e Arab Nasser,  2020, 88′ -L’ultimo film dei gemelli registi palestinesi Tarzan e Arab, che ha debutatto al festival di Venezia
  • I film del festival in streaming online:  sala virtuale Più Compagnia in collaborazione con MyMovies: https://www.mymovies.it/ondemand/middleastnow/

Rassegna musicale:  “Palestinian Dabke” (danza tradizionale Palestinese) – “Oh This Word” (Coro di bambini palestinesi ) – “Palestinian Mashap”: adattamento musicale di  Luahi Ahmaro e Natalie Saman – video sottotitolato in italiano: https://www.amiciziaitalo-palestinese.org/index.php?option=com_content&view=article&id=6643:palestinian-mashup-con-sottotitoli-italiani&catid=32&Itemid=69