Woke wops – Elezioni USA

Woke Wops Speciale Elezioni 2020

3 novembre 2020 – Elezioni presidenziali USA

Oggi 3 novembre negli USA si vota per eleggere il Presidente (e anche per rinnovare parlamento ed un terzo del Senato). In questo episodio (che è stato registrato pochi giorni prima delle elezioni), Belka & Strelka parlano del voto negli Stati Uniti: chi ha (storicamente) accesso al voto, chi non ce l’ha, perché gli viene negato (spoiler: per lo più per razzismo), come gli viene negato. Di passaggio: battaglie sul finanziamento del Servizio Postale, voto via posta, voto dallo spazio orbitale. In chiusura, come i Repubblicani hanno blindato una maggioranza conservatrice in Corte Suprema Americana e perché sarà importante nei prossimi mesi.

Aggiornamenti:

Dopo che la puntata è stata registrata, la giudice Amy Coney Barrett è stata confermata alla Corte Suprema, come avevamo preannunciato.

Scaletta musicale:

  1. Vote or Die, interpretato da una versione a cartoni di Puff Daddy in South Park
  2. Vote ‘Em Out, Willie Nelson
  3. The Space Girl’s Song, Peggy Seeger
  4. Dueña de Mi, La Misa Negra (che sono di Oakland e non di San Francisco come erroneamente viene detto nella registrazione)

Woke Wops – Defund the Police

Defund The Police!

Le proteste nate a seguito dell’omicidio di George Flyod per mano della polizia di Minneapolis il 25 maggio 2020 non si sono ancora fermate. In diverse città degli Stati Uniti il movimento sta chiedendo di definanziare la Polizia. Belka & Strelka cercheranno di spiegarvi cosa vuol dire questo slogan, com’è strutturata la Polizia negli Stati Uniti (e cosa sono esattamente gli Sceriffi), quanto pesano nei bilanci delle grandi metropoli (spoiler: tanto), quali sono le proposte che vengono portate avanti a Los Angeles e a Minneapolis.

Link utili citati nella puntata:

  1. The People’s Budget LA (Los Angeles)
  2. Black Visions Collective (Minneapolis)
  3. Reclaim the Block (Minneapolis)
  4. MPD150 (Minneapolis)

Accompagnamento musicale:

  1. Seize the Time – Elaine Brown
  2. I shot the Sherrif – Warren G
  3. A Change is gonna come – The Gits
  4. Stay Human – Michael Franti

Woke Wops – Prima puntata

Ecco il podcast della prima puntata di Woke wop(s): la rubrica di approfondire gli Stati Uniti meno seria ma più autentica dell’etere.

Una prima puntata “meta” in cui si racconta cosa vogliono dire le parole woke e wops, che danno il titolo al podcast. Lasciatevi guidare da Belka & Strelka in questa avventura che mischia linguistica, immigrazione, insulti razziali e riappropriazioni, resistenze di varia natura.

Accompagnamenti musicali:

  1. Intro: Sacco and Vanzetti – Woody Guthire & David Rovics
  2. Master Teacher – Erykah Badu
  3. Chiusura: Redbone – Childish Gambino

Woke Wops

Woke wop(s): la rubrica di approfondire gli Stati Uniti meno seria ma più autentica dell’etere. Un viaggio alla scoperta del sottobosco dell’attivismo negli USA di cui non troverete traccia sui principali quotidiani italiani (e se ne trovate traccia probabilmente è per il peggio). Con un occhio di riguardo per la California ma non per la grammatica italiana.

Un martedi’ ogni due, alle 19.