Wombat News 23.7.2018

Prosegue il processo a Shell ed ENI sul caso OPL 245, continuano le mobilitazioni dei braccianti in Calabria e i flussi migratori, naturalmente, non si fermano. I modi per attraversare le frontiere sono molteplici e a volte anche un pedalò può rivelarsi efficace. Queste alcune delle notizie selezionate queta settimana per voi da radio Wombat.

Rassegna Stampa – Prima settimana di Luglio

  1. NoTav: 6 attivisti condannati in primo grado a tre anni e mezzo
  2. Marocco: condannati leader e attivisti delle proteste popolari del 2016 nel Rif
  3. The Clash – Police on my back
  4. Siria: 45mila in fuga dal Deraa, la Giordania non apre i confini
  5. Turchia: Erdogan rieletto, curdi in parlamento. Commenti sulle elezioni
  6. Bahamadia – Good rap music
  7. Consigli per adolescenti su Istagram
  8. Cibo matto – Spoon

Rassegna Stampa – Prima di giugno

Sommario:

  • Bracciante maliano ucciso a fucilate
  • Il populismo senza popolo al potere
  • Referendum in Irlanda: un deciso si all’aborto
  • Pisa: lavoratori immigrati come schiavi nelle concerie della provincia
  • Oltre 1.400 milioni di euro per i droni militari. Come cambia la forma guerra?
  • Avvelenati dal rame e presi a fucilate dalla polizia: 13 morti nel Tamil Nadu
  • In Cina le telecamere intelligenti entrano in classe
  • L’indagine sul pm Padalino (con l’elmetto)