Diretta mirabolante del 3 luglio

Dai Frittole Studios, chissà per quanto ancora

Una trasmissione che punta ad arrecare fastidio ai vostri sette sensi

Palmiro al chitarrofono, Albus Silente al fortepiano
Neverendo legge “Lo sfratto” di Pier Luigi Canzi e “La mosca” di Luigi Pirandello
Piu altre inaspettate ma frivole sorprese
The Jazz Messengers, in chiusura

Direttona di Fine Stagione 2 – Radio Contado

Un lungo ed emozionante delirio della redazione di radio contado, autosegregata nei Frittole Studios per più di 4 ore. Forse un record.

Dagli argomenti più seri, come l’intervista no Tav, le letture poetiche del Grigio o le statistiche della seconda stagione, a quelli più faceti, come le telefonate moleste ai coconduttori e coconduttrici. Riderete e piangerete con noi.

 

E una gran visita dal Mulo!!! E’ pace?

Lo scopriremo nella prossima stagione.

Un GRAZIE FINALE, ci risentiamo a settembre con tanti nuovi propositi. Yo

 

Notiziario anticlericale del 28 Giugno 2020

Notiziario a cura del Circolo Culturale Giordano Bruno di Milano.

Stampa Rassegnata 113 22-28Giu

 

In questo “pillolo”                         – Fiorino d’oro alla Sanità: Nardella e il PD premiano il Direttore AUSL Morello Marchese, un alfiere dei tagli e dell’autoritarismo aziendale.

– Non Una Di Meno torna in Piazza contro la Violenza e il Patriarcato: con Alba dal min 14.00 circa

– A testa alta contro fascisti e tribunali: riflessioni sulle condanne dopo il corteo in solidarietà con Nicco dal min 24.00 circa

– Gli Studenti riaprono l’Università con spazi e Aule Autogestite; il rettore fa spallucce… le voci del Colpol e del Collettivo Krisis dal min. 38.00 circa

– GLS: Cronaca di una importante  vittoria operaia nella giungla della logistica. Con Luca del Si cobas dal min 46.00 circa    

Diretta dal Castello 29 giugno 2020

Forse l’ultima diretta estiva dal Castello, con argomenti interessanti e scottanti:

Il viaggio ed il libro di Francesca Volpe, “La Toscana in Renault 4”;

L’approfondimento sui recenti avvenimenti in Val di Susa, con la ripartenza della macchina TAV. Ma il Movimento c’è.